Scuola dell’infanzia ( da 3-6 anni )

“Nella nostra scuola infanzia bilingue i bambini 
possono scegliere quale attività svolgere e quanto a lungo proseguirla,
senza essere disturbati dall’adulto e protetti dall’intervento
disturbatore degli altri compagni.
L’adulto è preparato presentare tutti i materiali e
per fare lezioni sugli argomenti più importanti.
I bambini possono lavorare in spazi adatti a loro
in un clima di ordine e pulizia.
Le classi sono poche e vengono ospitate in locali non troppo vasti,
tutte l’arredo è proporzionato all’altezza del bambino.
Anche gli spazi esterni sono organizzati con gli stessi criteri e
fondamentale è la presenza del nostro giardino privato.”

Attenzione alle individualità del bambino

L’open space viene vista come una sala di lavoro
non come un luogo di assistenza e deve essere arredata con gusto
con tavolini al posto dei banchi e sedie libere così che i bambini
abbiano l’opportunità di modificare l’arredamento a loro piacimento.
La pulizia dei locali è affidata agli stessi bambini per portarli 
all’educazione all’ordine e al decoro.
I materiali montessoriani permettono di fare ordine
nel caos degli stimoli della vita quotidiana.
I materiali sono progettati per sviluppare le diverse abilità
sensoriali del bambino, sono tutti materiali su cui al bambino
è richiesto di agire mettendo in ordine il materiale
secondo criteri diversi (colore,forma,peso,incastro…).”

Sviluppare i sensi nel modo giusto

“In scuola infanzia i bambini dai 4 ai 5 anni inoltre 
hanno la possibilità di sviluppare i sensi, 
affrontano l’apprendimento della scrittura e della lettura. 
Loro cominciano a conoscere le lettere e i numeri che sono
a loro disposizione in formato grande di legno,
il bambino gioca a seguire il contorno e impara così a distinguerli. 
La scrittura diretta esplode improvvisamente ma è stata lungamente
preparata da tutte le attività sensoriali precedenti.
Con la stessa gradualità viene anche introdotto il calcolo,
la conoscenza delle cifre si ottiene con lo stesso metodo
delle lettere e poi grazie al casellario dei fusi.

L’attenzione delle educatrici

“L’attività prescolastica segue il programma annuale che sarà sempre
presentata ai genitori prima che venga in vigore.
Il ruolo delle educatrici è è di stare in mezzo ai bambini
e passa dall’uno all’altro secondo i bisogni.
Il bambino che disturba viene messo da solo da qui osserva il lavoro 
ordinato dei compagni e impara ad apprezzare e a desiderare l’ordine. 
L’educatrice non punisce e non premia. 
Uno dei sussidi didattici fondamentali è il silenzio
che crea un’atmosfera ben presto apprezzata da tutti.

Qualità per le Attività del Nido

“Attività sensoriali: solidi, incastri, spolette, stoffe, pensate per lo sviluppo
e l’affinamento delle sensazioni e delle impressioni 
in relazione alla lunghezza, il peso e il colore.
Attività di vita pratica: pulendo, lucidando, apparecchiando,
lavando, che  sono tutte attività che permettono di sviluppare la logica,
il perseguimento dei propri obiettivi, il coordinamento,
la cura di sé e dello spazio di vita e soprattutto favoriscono lo sviluppo
di una mente ordinata che si focalizza sul processo a cui attende.”

Svolgiamo le attività con cura

“Attività di matematica e pre calcolo: attraverso la manipolazione di oggetti
che favoriscono l’apprendimento della numerazione, del calcolo,
delle proprietà dei numeri, delle forme geometriche e dei simboli e
dei concetti matematici di base.
Attività del linguaggio, della lettura e della scrittura: imparando a misurarsi
con le lettere smerigliate, l’alfabetario mobile, i giochi linguistici,
la compitazione, la scrittura e la lettura.
Attività scienze umane e naturali: con gli incastri dei regni animali,
i cassetti della botanica, le mappe ad incastro della geografia,
e le lezioni all’aria aperta nel nostro giardino
dei giochi e nel giardino dell’orto.
Leggi il programma completo.
Scaricalo qui.